verdura

La dieta vegetariana: riflessioni

luglio 9, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Diete,Salute

Il tema della dieta vegetariana è uno dei più controversi in ambito nutrizionale. Numerosi sono gli studi, le scuole di pensiero e le opinioni che pongono questo argomento al centro dell’attenzione. Ciò che a differenza di altre tematiche contraddistingue tale argomento, è l’animosità con la quale spesso ci si confronta, cercando spesso di voler far prevalere a tutti i costi le proprie convinzioni.

Sinceramente, prima di parlare di questioni nutrizionali, parlerei di un aspetto più generale. Penso, e forse molti mi reputeranno eccessivamente diplomatico, che il vegetarianismo ed il veganismo siano scelte di vita personali e che vadano rispettate. Tuttavia reputo che si debba anche rispettare chi sceglie di consumare prodotti animali e derivati. Diciamo che sono per la libera e pacifica convivenza, motivo per il quale non reputo adeguati l’uso di aggressività e la mancanza di rispetto delle scelte altrui. Sarebbe opportuno sempre, in tal senso, mantenere toni pacifici al fine di favorire uno scambio di informazioni ed esperienze il più possibile costruttivo, tenendo presente che spesso i motivi che spingono verso il vegetarianismo sono “extra-nutrizionali”. Leggi tutto…

Le melanzane: proprietà nutrizionali

giugno 28, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Le melanzane sono ortaggi piuttosto frequente nelle nostre tavole: la coltivazione in campi aperti avviene infatti d’estate, ma la lavorazione in serra, invece, è continuativa e quindi sono presenti sul mercato in ogni periodo dell’anno.

Le melanzane appartengono alla famiglia delle Solenacee e le origini delle piante sono asiatiche. Molte sono le varietà disponibili e ciò si può verificare osservando le diverse forme che questi ortaggi possono assumere (tonda, ovale, allungata). Il colore è viola (più o meno acceso) e la polpa interna invece è biancastra e carnosa.

Le melanzane non apportano molte calorie ai nostri pasti, in quanto sono caratterizzate principalmente da un alto quantitativo d’acqua, ma sono presenti anche potassio, fosforo, calcio. Leggi tutto…

E’ possibile concedersi qualche “stravizio”?

maggio 27, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Uno dei problemi principali per i pazienti che si apprestano ad intraprendere un percorso nutrizionale volto a migliorare la propria alimentazione, è rappresentato dalla possibilità, o spesso dalla necessità, di consumare almeno un pasto “extra” durante la settimana, senza pensare troppo alle calorie ed ai principi nutritivi ingeriti.

Durante le visite tendo sempre a differenziare il concetto di “dieta” da quello di educazione alimentare.

Personalmente mi oriento preferenzialmente verso il secondo concetto: penso infatti che l’esperto in nutrizione debba ambire fondamentalmente ad un cambiamento più o meno sostanzioso delle abitudini del paziente, a seconda dei casi.

Credo invece che la parola “dieta” possa rappresentare un concetto più severo, difficilmente accettato dal paziente dal punto di vista psicologico e che trasmette la sensazione che per raggiungere l’obiettivo prefissato (che troppo spesso si identifica con una semplice riduzione dei chili corporei, piuttosto che con un miglioramento dello stile alimentare) occorrerà faticare e, soprattutto, rinunciare a determinati alimenti. Leggi tutto…

Proprietà e virtu dei peperoni

maggio 21, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

I peperoni rappresentano ortaggi di largo consumo, specialmente nel periodo estivo (da giugno a settembre). Appartengono alla famiglia delle Solenaceae e, in base alla loro varietà, possono essere di forma quadrangolare, allungata, conica o stretta. Anche il colore risente molto della varietà, ed, in effetti, si possono mangiare peperoni verdi, rossi o gialli. Il sapore dipende molto del grado di maturazione e, nello specifico, se l’ortaggio è colto prematuramente sarà particolarmente amaro, mentre, a maturazione completata, sarà di sapore dolciastro.

Nutrizionalmente parlando la caratteristica principale dei peperoni è l’elevato contenuto vitaminico, specialmente per quel che riguarda la vitamina A, la vitamina E e la vitamina C. Anche il contenuto in fibre è piuttosto elevato e ciò contribuisce a rendere il peperone un ortaggio dal basso contenuto calorico (circa 30 Kcal/100 g). E’ importante sottolineare, tuttavia, che tale valore è fortemente a rischio in presenza di cotture eccessivamente grasse o nei peperoni sott’olio. Questo “pericolo” è particolarmente evidente in determinate regioni d’Italia. Leggi tutto…

L’ortaggio tipico dei mesi caldi: l’insalata

maggio 10, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Con l’arrivo dei primi caldi, generalmente, si sente il bisogno di ridurre l’apporto calorico, privilegiando alimenti freschi e aumentando sensibilmente l’apporto idrico (se per l’inverno possono bastare 2 L di acqua giornalieri, in primavera-estate dovrebbero esserne garantiti almeno 2). Probabilmente gli alimenti maggiormente rappresentativi in tal senso sono l’insalata e la lattuga (questo nome dipende dal succo biancastro che fuoriesce una volta tagliata la foglia).

In realtà l’insalata viene coltivata per tutto l’anno, ma il periodo migliore per la raccolta è quello primaverile-estivo. Appartiene alla famiglia delle Asteraceae.

E’ caratterizzata da un bassissimo potere calorico, ed infatti essa è costituita principalmente da acqua, sali minerali (ferro e folati) e fibre. Occorre sempre sottolineare che il ferro derivante da prodotti vegetali è di minore biodisponibilità e, nel caso dell’insalata, anche di ridotta concentrazione. Leggi tutto…

Proprietà e virtù del kiwi

aprile 24, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Il kiwi è un frutto di origine orientale (proviene principalmente dalla Cina), ma, con il passare del tempo, è diventato molto comune sulle nostre tavole (ed in particolar modo in alcune regioni italiane, Piemonte e Veneto in primis). E’ un alimento di forma ovale e caratterizzato da una buccia pelosa e sottile, da una polpa verdastra, con un cuore bianco, circondato da semetti neri.

Il gusto del kiwi varia molto a seconda della maturazione: se il frutto viene consumato prima del dovuto risulta particolarmente acidulo, mentre, a maturazione ultimata è particolarmente gradevole e dolciastro.

Due sono le principali proprietà nutrizionali che caratterizzano il kiwi: il contenuto in vitamina C e in fibra. Leggi tutto…

Il pranzo di nozze

marzo 2, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Il matrimonio è certamente uno dei momenti di maggiore felicità nell’arco della nostra vita. Il pranzo o la cena, dopo la cerimonia ovviamente, è il momento più caratteristico di questi eventi. Personalmente in questi casi non consiglio di “stare attenti” a ciò che si mangia: conferisco all’alimentazione, infatti, anche un importante significato dal punto di vista sociale, quale occasione di aggregazione e, come in questo caso, di festa.

Partiamo da un presupposto a mio avviso fondamentale: per ingrassare di 1 kg occorre ingerire circa 7000 KCal in più rispetto al fabbisogno energetico personale (naturalmente si intendono anche 7000 KCal ingerite gradualmente). Questo quantitativo è generalmente di difficile raggiungimento, specialmente nel caso in cui si è abituati a mantenere un adeguato regime alimentare, che, in un certo senso, non permette allo stomaco di accogliere eccessivo materiale. Si pensa inoltre che l’intestino maturi, con la normale alimentazione quotidiana, una determinata capacità assorbitiva e che quindi, in presenza di eccessivo chilo (il materiale alimentare giunto alll’intestino), si predilige l’espulsione in feci. Leggi tutto…

La dieta dei monaci buddisti

gennaio 28, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Diete,Salute

In questo periodo si ripropone ogni anno il problema dell’eliminazione dei chilogrammi in eccesso accumulati durante le feste natalizie. Nonostante, come credo si sia capito piuttosto chiaramente, gli articoli di questo sito si collegano in maggior parte ai principi ed agli alimenti tipici della dieta mediterranea, penso possa essere utile analizzare, nel modo più oggettivo e super-partes possibile, le varie diete promosse nei mass-media o nella comunicazione scientifica.

Quest’anno sembra aver guadagnato molto risalto la cosiddetta “dieta dei monaci buddisti”. Questa può essere articolata in due modi: o a base, quasi esclusivamente, di riso, verdura e frutta, o sfruttando ogni giorno le proprietà antiossidanti di una tisana che prevede un mix, tra l’altro, di aloe, citronella e the verde. Nel secondo caso si può mangiare tutto a volontà.

Questa dieta sembrerebbe garantire ottimi risultati a breve termine, in quanto si reputa possibile una perdita di 4-5 kg in una settimana. Leggi tutto…

…E gli avanzi?

dicembre 28, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Diete,Salute

I giorni che intercorrono tra una festività e l’altra sono, probabilmente, dal punto di vista alimentare i più difficili da gestire. Spesso si pensa che le vere insidie per la nostra linea sono rappresentate principalmente dalla cena della vigilia, dal pranzo di Natale, dal “Cenone” di Capodanno e dal pranzo del 1 gennaio.

In realtà questo in parte è vero, specialmente se si pensa che nelle succitate occasioni l’introito calorico giornaliero può aumentare anche di 2000 KCal, se non oltre. Riguardo le opinioni che si hanno sul quantitativo di KCal sufficienti ad aumentare di 1 Kg il peso corporeo c’è molto confronto e disaccordo, tuttavia, generalemente si pensa che 7000 KCal in più possono favorire questo aumento ponderale.

Tuttavia molte volte questi calcoli matematici devono essere relazionati al fatto che, seppur basandosi esclusivamente sui pasti tradizionalmente più abbondanti tale quota sembra difficile da raggiungere, se si considerano dolci natalizi (ad esempio panettone e pandoro, ricchissimi in grassi) e gli avanzi dei pasti succitati, consistenti per lo più in alimenti molto grassi e ben conditi, ci si renderà conto che tale quota non è poi così lontana. Leggi tutto…

Rimediare dopo le feste..o agire prima?

dicembre 14, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Natale è alle porte e, come ogni anno, l’esperto in nutrizione si trova un pò a disagio nel raccomandare cautela nell’alimentazione natalizia . E’ ovvio che nessun specialista impedirà mai di mangiare in famiglia e, perchè no, di “sgarrare” rispetto al regime alimentare quotidiano. I dolci natalizi ed i piatti molto conditi e molto abbondanti sono una prerogativa di questo periodo e, probabilmente, rappresentano anche un aspetto senza il quale le feste sarebbero di diverso tono.

Sicuramente però risulta opportuno, specie se si sta seguendo un regime alimentare bilanciato, limitare tali “eccezioni” ai giorni di festività effettiva. Riscontro nei pazienti che il problema principale in tal senso, non è rappresentato tanto dai pasti previsti il 25 e il 31 dicembre o il 1 gennaio, quanto piuttosto i giorni compresi e successivi a questi. Leggi tutto…

Consigli per l’alimentazione estiva

luglio 18, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Cucinare,Salute

Ed eccoci arrivati, come ogni anno, al periodo più caldo, quello nel quale il sole sembra sempre più battente e il caldo risulta sempre più ostile, specialmente in alcune zone.

In questo periodo gli esperti in nutrizione consigliano sempre di aumentare il consumo di frutta e verdura e, ovviamente, di bere molto, in quanto con l’eccessiva sudorazione il nostro organismo necessita di una cospicua reintroduzione di acqua, vitamine e sali minerali, nutrienti che possono essere reintegrati principalmente con le classi di alimenti sopraelencate.

La frutta risulta particolarmente gradita in questo periodo, sia per la gradevolezza dei prodotti stagionali (pesche, prugne, meloni, angurie), sia perchè essi, essendo piuttosto ricchi in acqua, associano un importante introito idrico ai nutrienti tipici della frutta.

E’ in questo periodo inoltre che risulta più adeguato consumare piatti unici che, oltre a garantirci freschezza e bontà, sono in grado di assicurarci un adeguato apporto nutrizionale. Leggi tutto…

Quattro preziosi micronutrienti: licopene, luteina, zaxantina e criptoxantina.

luglio 6, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Nella nostra dieta molti sono i nutrienti che vengono regolarmente assunti quotidianamente. I macronutrienti (proteine, carboidrati e grassi) sono certamente i più conosciuti ma, tuttavia, per supportare quella complessa macchina che è il nostro organismo, occorre anche ingerire micronutrienti (vitamine e sali minerali).

Analizziamo in questo articolo quattro composti, appartenenti alla vitamina A: il licopene, la luteina, la zeaxantina e la criptoxantina.

Il licopene è un composto presente soprattutto negli alimenti di origine vegetale. Ha un’importante funzione antiossidante, caratteristica che lo rende utile nel prevenire malattie cronico-degenerative (cardiovascolari e tumorali). Per svolgere un’adeguata attività antiossidante, dovrebbero essere assunti 50-100 mg di licopene giornalieri. Esso è assunto principalmente con il pomodoro, l’albicocca, il melone, il pompelmo rosa, il cocomero e le carote. Il suo assorbimento è favorito in presenza di lipidi. Leggi tutto…

L’alimentazione negli adolescenti

giugno 29, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

L’adolescenza è probabilmente uno dei periodi più difficili della vita. Il ragazzo infatti vive in questa fase un periodo di “ribellione” e manifesta sempre più la voglia di indipendenza. Questo spesso comporta un contrasto soprattutto con i genitori e, specialmente nelle ragazze, si pensa che questo favorisca l’insorgere di disturbi del comportamento alimentare quali anoressia e bulimia. In questa fase l’accrescimento corporeo è molto evidente, motivo per il quale è importante garantire un’alimentazione sana ed equilibrata.

Certamente, oltre all’incremento del fabbisogno calorico, aumenta anche la necessità di introdurre alcuni micronutrienti: specialmente per le ragazze una calcificazione delle ossa inadeguata in questa fase, infatti, è un fattore predisponente per lo sviluppo di osteoporosi in menopausa. Inoltre a questa età l’inizio dei flussi mestruali richiede un apporto notevole di ferro.

Si consiglia quindi  un aumento del consumo di carne e pesce (fonti di proteine e ferro), latticini (fonti di calcio), frutta e verdura (vitamine e sali minerali). Leggi tutto…

Frutta e verdura, gli alimenti più salutari della nostra dieta

marzo 21, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

frutta e verdura
E’ un dato di fatto che, mediamente, frutta e verdura sono consumate in maniera troppo ridotta sulle nostre tavole. Non sono poche le persone che addirittura eliminano del tutto questi alimenti dalle loro diete. Nutrizionisti ed esperti di nutrizione sono concordi sul fatto che occorre sensibilizzare sempre di più la popolazione a un consumo maggiore e regolare di frutta e verdura ed, in particolare, occorre evidenziare che non basta consumare queste pietanze saltuariamente, ma, per ottenere i benefici che esse garantiscono, occorre garantirne un’assunzione giornaliera e cospicua (circa 5 porzioni al giorno).More... Leggi tutto…

Il peperoncino

ottobre 26, 2010 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Cucinare,Salute

Il peperoncino è usato come alimento fin da tempi antichissimi (circa 9000 anni fa) e viene coltivato abitualmente dal 5500 a.C. circa. E’ sempre stato utilizzato in cucina per le sue proprietà aromatizzanti, ed oggi è diventato uno dei principali condimenti della cucina mediterranea.

Il grado di piccantezza non cambia solo in relazione alla varietà, ma anche in base al grado di maturazione: più il frutto è maturo e più è forte il sapore piccante. Tale sapore è accentuato anche dalla siccità e dal freddo.

Contiene vitamina C (utile per migliorare l’assorbimento di ferro), vitamina A (utile per il differenziamento cellulare e per la vista), vitamina B (importante per molte reazioni metaboliche), vitamina D (fondamentale per il metabolismo del calcio) e la vitamina K (che facilita la coagulazione e il metabolismo osseo). Tuttavia con temperature superiori a 30°C (e quindi con cotture ad alta temperatura) questi nutrienti vengono persi. Il peperoncino inoltre contiene carotenoidi (antiossidanti) e sali minerali, nonchè flavonoidi, che hanno effetto antibatterico (il peperoncino infatti è usato anche come conservante naturale). Leggi tutto…