potassio

Le castagne

ottobre 30, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

In questo periodo dell’anno inizia a comparire sulle bancarelle dei mercati un tipo di frutto particolarmente gradito per il suo gusto dolce: la castagna. Come si sarà già certamente intuito, sia per il gusto che per il buon potere saziante, questo alimento è piuttosto diverso, a livello nutrizionale, dagli altri frutti.

Le castagne sono considerati frutti secchi. La famiglia di appartenenza è quella delle Fagaceae e la porzione commestibile è quella contenuta all’interno del riccio spinoso protettivo e della buccia liscia e dura di colore marrone scuro. I marroni, diversamente dalle castagne, hanno una dimensione maggiore, tanto è vero che all’interno del riccio si può trovare un solo marrone o diverse castagne.

Come già accennato, il potere calorico è piuttosto elevato rispetto agli altri frutti. Ciò è dovuto principalmente alla consistenza della castagna, costituita principalmente da carboidrati e, nello specifico, da amido. Tuttavia tra le proprietà nutrizionali è necessario anche ricordare la buona presenza di proteine vegetali, fibre, potassio, ferro e vitamine del gruppo B. Leggi tutto…

Proprietà e virtù del pomodoro

ottobre 16, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

La dieta mediterranea è un patrimonio della nostra cultura ed, in effetti, essa è apprezzata e, talvolta, invidiata dagli altri Paesi mondiali. Sono molte le proprietà che vengono attribuite a questo tipo di alimentazione e, tra queste, certamente le qualità antiossidanti rappresentano il principale aspetto che caratterizza questo regime alimentare.

Il pomodoro è uno degli alimenti più rappresentativi in questo contesto. La pianta del pomodoro appartiene alla famiglia delle Solenaceae. Il frutto può variare nella forma, nelle dimensioni e nel colore (anche se la tonalità principale è quella rossa), a seconda delle varietà.

Il potere calorico del pomodoro è piuttosto basso, in quanto è caratterizzato da una alta concentrazione di acqua, ma, ciononostante, è buono il contenuto in potassio e vitamina C e, soprattutto, licopene e carotene, sostanze antiossidanti utilissime per il mantenimento di uno stato ottimale della pelle e per la funzione visiva. Tali sostanze sono presenti in concentrazioni ancora maggiori nei frutti maturi. Leggi tutto…

La zucca

settembre 23, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

La zucca è uno degli ortaggi che in questo periodo iniziano a comparire sulle tavole degli italiani. Specialmente negli ultimi anni, in tal senso, il suo consumo sembra essere diventato ancora più frequente, sia a causa dei numerosi modi con cui essa può essere preparata (ad esempio sottoforma di risotto o lessata),  sia per la conoscenza delle proprietà nutrizionali che sono state sempre più approfonditamente descritte.

La zucca appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae e le varietà di questo ortaggio differiscono tra loro per dimensioni (tendenti comunque allo sferico) e per colore (prevalentemente giallo-arancio). Anche la buccia può essere variabile, in quanto può essere sia liscia che rugosa.

I valori nutrizionali della zucca sono piuttosto rilevanti, in quanto essa rappresenta un’ottima fonte di vitamina A (utile fondamentalmente per la rigenerazione cellulare, soprattutto a livello epiteliale, e la funzione visiva, specie di notte), ma anche di sostanze antiossidanti e sali minerali, tra i quali si ricordi soprattutto il potassio. Leggi tutto…

Le proprietà nutrizionali della soia

settembre 4, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

La soia è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle leguminose. Essa è molto utilizzata nelle diete vegetariane, anche più degli altri legumi, come fagioli, lenticchie, ceci e piselli..come mai?

La ragione principale, in tal senso, è l’elevata concentrazione di proteine. Si pensi, infatti che la soia è costituita per il 35% circa di proteine e per il 18% di olio (per questo motivo, infatti si definisce una leguminosa oleaginosa). Percentuali differenti sono quelle degli altri legumi che contengono solamente circa il 20-21% di proteine e concentrazioni ridottissime di grassi. Inoltre molto rilevante è anche il contenuto di potassio.

Una questione che viene spesso sollevata rispetto alle diete vegetariane è che la carne possiede proteine ad alto valore biologico (ovvero contenenti la maggior parte degli amminoacidi), mentre le proteine vegetali sono a basso valore biologico. Questo discorso non riguarda la soia, le cui proteine sono di qualità simile a quelle della carne. Leggi tutto…

Un altro tipico frutto estivo: il melone

agosto 12, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Il melone (detto anche popone), rappresenta, con il cocomero, il più rappresentativo frutto estivo. Ne esistono molte varietà che differiscono nella forma (sferica o ovale) e nella buccia (reticolata o liscia e sottile). Tuttavia le caratteristiche nutrizionali di questi frutti sono piuttosto omogenee. La polpa varia dall’arancio dei frutti estivi, al biancastro di quelli invernali.

Condivide con la maggior parte dei frutti estivi l’alto contenuto in acqua e lo scarso potere calorico: queste caratteristiche tuttavia sembrano particolarmente indicate in estate, in quanto questi frutti ci permettono, oltre che di introdurre comunque una buona quota di vitaminesali minerali (soprattutto vitamina A, vitamina C e potassio, fosforo e ferro), anche di dissetarci. Il melone, inoltre, è particolarmente utile in caso di ipeuricemia, gotta, emorroidi e reumatismi. Leggi tutto…

Le melanzane: proprietà nutrizionali

giugno 28, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Le melanzane sono ortaggi piuttosto frequente nelle nostre tavole: la coltivazione in campi aperti avviene infatti d’estate, ma la lavorazione in serra, invece, è continuativa e quindi sono presenti sul mercato in ogni periodo dell’anno.

Le melanzane appartengono alla famiglia delle Solenacee e le origini delle piante sono asiatiche. Molte sono le varietà disponibili e ciò si può verificare osservando le diverse forme che questi ortaggi possono assumere (tonda, ovale, allungata). Il colore è viola (più o meno acceso) e la polpa interna invece è biancastra e carnosa.

Le melanzane non apportano molte calorie ai nostri pasti, in quanto sono caratterizzate principalmente da un alto quantitativo d’acqua, ma sono presenti anche potassio, fosforo, calcio. Leggi tutto…

La pera

giugno 19, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

La pera rappresenta probabilmente, assieme alla mela, il frutto più comune e gradito sulle nostre tavole. Essa è reperibile praticamente durante tutto l’anno, anche grazie all’elevato numero di specie esistenti (se ne contano circa un migliaio).

E’ caratterizzata da una forma allungata ed una buccia sottile, che varia nel colore a seconda della specie. Il frutto, in effetti può presentarsi giallo, verde, marrone e rossastro. La polpa invece è sempre granulosa, di colore biancastro edi gusto dolciastro.

La pera non differisce di molto dalle caratteristiche nutrizionali della mela. Nonostante il gusto particolarmente dolciastro,è caratterizzata da un apporto calorico piuttosto ridotto. Gli zuccheri che la compongono infatti, ed in particolar modo il fruttosio, garantiscono un elevato potere dolcificante. In generale, comunque, il frutto è piuttosto carente dal punto di vista nutritivo, ed è caratterizzato, seppur in concentrazioni piuttosto ridotte, dalla presenza di niacina, folato, potassio, magnesio, calcio e fibre. Leggi tutto…

Le carote: caratteristiche e proprietà

giugno 3, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Le carote sono ortaggi generalmente molto graditi, in quanto caratterizzate da un sapore dolciastro. Hanno origine asiatica ed in particolare sono il risultato dell’unione di due diverse specie. Della carota viene consumata la radice, di cui è tipica la forma allungata.  Tuttavia sia la forma che le dimensioni di questi ortaggi risultano variabili, a seconda della varietà. La polpa, invece, è solida e croccante. Generalmente vengono raccolte e consumate nel periodo primaverile-estivo, specialmente in alcune regioni italiane (Lazio, Abruzzo e Sicilia).
A livello nutrizionale la caratteristica principale è certamente il contenuto in beta-carotene (detta anche provitamina A). Le carote, in tal senso, rappresentano la principale fonte alimentare di questo nutriente. Tuttavia anche altri nutrienti sono contenuti in questi ortaggi, soprattutto zuccheri e sali minerali (calcio, fosforo, potassio e magnesio). Il potere calorico delle carote è piuttosto ridotto, anche grazie al contenuto in fibre. Leggi tutto…

La leggerezza e la bontà delle zucchine

maggio 25, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Le zucchine rappresentano i frutti immaturi di una pianta appartenente alle Cucurbitaceae. L’origine di questi ortaggi è risalente all’America centro-meridionale. La forma è piuttosto simile a quella dei cetrioli, ovvero allungata, mentre la buccia, anche considerando la varietà della zucchina, può essere verde o giallastra, con punti e sfumature biancastre. La polpa interna, invece, è di colore biancastro. Il periodo ottimale per la raccolta è quello estivo.

La caratteristica principale delle zucchine è il basso potere calorico. Infatti esse sono costituite principalmente da acqua e fibre, ma, tuttavia, possono essere registrate anche buone concentrazione di sali minerali (principalmente calcio, ferro, potassio e fosforo) e vitamine (beta-carotene e vitamina C). Inoltre esse risultano di facile digestione e tale caratteristica le rendono ideali ad ogni età. Leggi tutto…

Proprietà e virtù del kiwi

aprile 24, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Il kiwi è un frutto di origine orientale (proviene principalmente dalla Cina), ma, con il passare del tempo, è diventato molto comune sulle nostre tavole (ed in particolar modo in alcune regioni italiane, Piemonte e Veneto in primis). E’ un alimento di forma ovale e caratterizzato da una buccia pelosa e sottile, da una polpa verdastra, con un cuore bianco, circondato da semetti neri.

Il gusto del kiwi varia molto a seconda della maturazione: se il frutto viene consumato prima del dovuto risulta particolarmente acidulo, mentre, a maturazione ultimata è particolarmente gradevole e dolciastro.

Due sono le principali proprietà nutrizionali che caratterizzano il kiwi: il contenuto in vitamina C e in fibra. Leggi tutto…

Un’importante fonte di potassio: la banana

settembre 3, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute,Sport

La banana è il frutto del banano. Viene coltivata per tutto l’anno nella fascia equatoriale del pianeta ma il suo consumo, tuttavia, è diventato usuale anche alle nostre latitudini. Questo è possibile perchè le banane vengono raccolte ancora verdi, e quindi acerbe, e fatte maturare solo successivamente a temperature refrigerate. Il sapore poco dolce delle banane acerbe è dovuto ala presenza di amidi ancora non ancora maturati in zuccheri.

La sua principale caratteristica, evidenziata dal titolo, è il notevole contenuto in potassio, un sale minerale fondamentale per il nostro organismo, in quanto è coinvolto nella trasmissione nervosa, nell’attività muscolare e cardiovascolare. Una banana è in grado di coprire il 20% circa del fabbisogno giornaliero di potassio. Inoltre essa è un’importante fonte di carboidrati a basso indice glicemico, vitamine ed altre sostanze che la rendono particolarmente adatta a supportare l’esercizio fisico (si pensi ad esempio ai tennisti che consumano banana durante i cambi-campo).

Tuttavia la banana ha anche altre caratteristiche benefiche: si pensa infatti che le sostanze in essa contenute siano in grado di sollecitare la produzione del muco protettivo gastrico e, quindi, prevenire problematiche quali l’ulcera e l’acidità gastrica. Inoltre la banana è nota per le sue qualità astringenti, motivo per il quale è particolarmente indicata nei casi di diarrea ed infiammazioni intestinali. Leggi tutto…

Il potassio

gennaio 11, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Il potassio è un sale minerale simile ma con localizzazione diversa dal sodio. A contrario di quest’ultimo, infatti esso risiede principalmente all’interno della cellula.  E’ presente in quantità rilevanti negli alimenti, per cui una carenza è piuttosto rara, ed eventualmente i livelli sono abbassati con l’eccessiva sudorazione. Il potassio in questi casi è da reintegrare in associazione ad acqua, onde evitare affaticamenti muscolari, cardiaci, intestinali e respiratori.

Il fabbisogno giornaliero di potassio si aggira sui 2-3 g, e come già accennato, gli alimenti ne contengono la sufficiente quantità per scongiurare carenze.

Le principali fonti alimentari in cui è presente il potassio sono gli spinaci, i cereali, la frutta secca, i legumi, le carote, le patate, albicocche e le banane. In quantità minori si ritrova anche nel manzo, nell’agnello e nel fegato di vitello.

Leggi tutto…