Diete

Diffidare dalle..limitazioni!

maggio 16, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Il settore dell’alimentazione, come noto, è uno dei più studiati, amati ma al tempo stesso, più soggetto a speculazione ed a tentativi di trarre profitto da un argomento che è alla base della salute mentale e fisica.

Più volte è stata sottolineata la necessità di considerare attendibili esclusivamente diete o, comunque, consigli alimentari provenienti da personale o enti qualificati che fanno della ricerca o più semplicemente della passione per questo settore le loro principali motivazioni. Quest’ultimo aspetto inoltre garantisce la mancanza di secondi fini (es. fini commerciali) degli stessi, che, piuttosto, mettono a disposizione le loro conoscenze per migliorare la salute generale.

Nel corso della storia molte sono state le diete proposte da esperti e non, che hanno mirato, principalmente, ad un riscontro a breve termine sul metabolismo in termini di perdita di peso (non considerando effettivamente se questa significasse sempre riduzione di massa grassa o altro): Leggi tutto…

La dieta dei monaci buddisti

gennaio 28, 2013 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Diete,Salute

In questo periodo si ripropone ogni anno il problema dell’eliminazione dei chilogrammi in eccesso accumulati durante le feste natalizie. Nonostante, come credo si sia capito piuttosto chiaramente, gli articoli di questo sito si collegano in maggior parte ai principi ed agli alimenti tipici della dieta mediterranea, penso possa essere utile analizzare, nel modo più oggettivo e super-partes possibile, le varie diete promosse nei mass-media o nella comunicazione scientifica.

Quest’anno sembra aver guadagnato molto risalto la cosiddetta “dieta dei monaci buddisti”. Questa può essere articolata in due modi: o a base, quasi esclusivamente, di riso, verdura e frutta, o sfruttando ogni giorno le proprietà antiossidanti di una tisana che prevede un mix, tra l’altro, di aloe, citronella e the verde. Nel secondo caso si può mangiare tutto a volontà.

Questa dieta sembrerebbe garantire ottimi risultati a breve termine, in quanto si reputa possibile una perdita di 4-5 kg in una settimana. Leggi tutto…

..e dopo la dieta di dimagrimento?

ottobre 6, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Diete,Salute

Troppo spesso, nel seguire una dieta, si pensa prevalentemente ai risultati a breve termine ed alla riduzione dei chili in eccesso. In molti casi l’unico riferimento  è la bilancia.

Tuttavia una visione del genere rischia di essere troppo superficiale, principalmente per due motivi:

1) non sempre una riduzione del peso equivale ad un guadagno di salute: molto spesso, e questo fenomeno è facilmente riscontrabile dopo diete eccessivamente restrittive o  ”diete fai da te”, la frazione che si riduce è quella magra, con conseguenti ripercussioni negative sul metabolismo, che in tal modo viene rallentato. Il rischio di riprendere subito i chili in eccesso, inoltre, è incrementato;

Leggi tutto…

L’importanza della figura dell’esperto in nutrizione

settembre 11, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

In questo articolo cercherò di spiegare brevemente perchè è importante rivolgersi ad un esperto in nutrizione, non esclusivamente con l’intento di dimagrire rapidamente, ma anche, e forse soprattutto, per intraprendere quelle scelte alimentari importanti che ci permettono di stare meglio, vivere meglio con noi stessi e, di conseguenza con gli altri. Probabilmente alcuni penseranno che io stia tirando acqua al mio mulino, ma, semplicemente, penso che una professione come quella del nutrizionista sia per forza diretta ad offrire il massimo per la salute dei suoi pazienti, sia a scopo preventivo che di supporto.

Proprio per questo motivo è importante sottolineare che la visita nutrizionale permette di valutare effettivamente le abitudini nutrizionali che ognuno ha ed inoltre di avere un’immagine completa ed esaustiva delle proprie caratteristiche corporee, non solo limitata a peso ed altezza, ma valutando anche la stima della massa grassa e magra presenti nel nostro corpo: aspetti questi fondamentali per intraprendere un efficace percorso nutrizionale, considerando, ovviamente, lo stile di vita di ognuno. Leggi tutto…

Perchè spesso si riprendono subito i Kg persi dopo una dieta?

gennaio 23, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Uno dei principali problemi che si presenta dopo aver terminato una dieta piuttosto ipocalorica è quello di dover far fronte ad un incremento ponderale piuttosto deciso e repentino, anche se si consumano, tutto sommato, calorie non eccessivamente elevate.

Cosa succede in questi casi? Perchè avviene ciò?

La prima cosa da tenere in considerazione è il fatto che una dieta non ha come obiettivo principale quello di ridurre le porzioni ed i tipi di alimenti che si possono consumare. Essa mira, altresì, ad impostare un corretto stile alimentare, specialmente per quel che concerne la distribuzione ed il carico calorico dei singoli pasti. Leggi tutto…

Rimedi contro la cellulite

gennaio 9, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

I rimedi contro la cellulite sono un argomento molto dibattuto sia in ambito medico che estetico. Ma cos’è e come si può combatterla?

La cellulite non è altro che un eccessivo sviluppo delle cellule grasse sottocutanee. Nelle donne inoltre è noto il fenomeno della “buccia d’arancia”. Quest’ultimo è dovuto all’eccessiva sporgenza delle cellule adipocitiche rispetto al collagene. La cellulite si può definire come una complessa organizzazione di adipociti che, dato il loro eccessivo sviluppo, impediscono al tessuto connettivo di trattenerli al suo interno. Nelle donne questo fenomeno è accentuato dalla diversa organizzazione del tessuto connettivo. Lo sviluppo eccessivo di adipociti inoltre limita la perfusione sanguigna e linfatica con conseguente accumulo di liquidi tissutali. Il fumo, ed in particolar modo la nicotina inoltre, rovinano ulteriormente il tessuto connettivo.

Leggi tutto…

Approcciare alla dieta nel giusto modo

novembre 4, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione

Non sempre è facile il primo approccio con l’esperto in nutrizione e, molte volte, anche le visite di controllo risultano difficili da gestire, anche per l’assistito.

Dalla parte del nutrizionista è certamente difficile riuscire a capire alla prima visita chi si ha di fronte e quanto il paziente sarà in grado di seguirlo nel trattamento proposto. E’ importante proporre piani dietetici il più possibile personalizzati per adattarsi alle esigenze del paziente e creare diete pratiche e facilmente comprensibili. Nelle visite di controllo inoltre, risulta necessario valutare non solo l’incremento o decremento di peso del paziente, ma valutare le variazioni di massa magra o grassa.

Leggi tutto…

Sostituzioni di alimenti

agosto 31, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Diete

Uno dei rischi maggiori che un esperto in nutrizione incontra nello prescrivere diete è quello di registrare difficoltà del paziente nel seguire il piano alimentare consegnato (ridotta compliance). Il paziente infatti dovrebbe essere stimolato a seguire accuratamente il piano ricevuto.

Per far si che ciò avvenga è opportuno includere nella dieta tutte le varie sostituzioni di alimenti permesse, sempre, ovviamente, rispettando le caratteristiche nutrizionali degli alimenti da sostituire.

Riporto di seguito possibili sostituzioni per alimenti frequentemente inseriti in piani alimentari (con grammature medie): Leggi tutto…

I prodotti dietetici

aprile 21, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Gli alimenti dietetici sono caratterizzati da specifici profili nutrizionali che si adattano a particolari stati patologici o fisiologici.

Questi alimenti sono sempre puiù presenti sulle tavole degli italiani. Tuttavia, affinchè essi possano essere messi in commercio, devono rispettare alcune norme, poichè, specialmente negli ultimi anni,  il diritto agroalimentare si è dedicato intensamente a questi tipi di prodotto. Gli alimenti dietetici infatti devono risultare sicuri ed eventualmente adatti alla patologia per la quale essi sono stati studiati.

A questo proposito risulta molto importante l’etichetta, in quanto essa deve presentare informazioni specifiche, quali il valore energetico espresso in chilocalorie o chilojoule e la sua caratterizzazione in proteine, lipidi e carboidrati espresso per 100 g o 100 ml di prodotto. Inoltre devono essere menzionate  le vitamine presenti ed in quale quantità. Leggi tutto…

La dieta dissociata

aprile 19, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Diete

Il principio della dieta dissociata è che associando determinati alimenti all’interno del nostro organismo nello stesso pasto, si verrebbe a formare un accumulo di nutrienti che il nostro corpo non sarebbe in grado di digerire, con il conseguente effetto negativo sullo stato di salute generale. L’ideatore di questo tipo di dieta (Hay) sosteneva che questo sarebbe dovuto sia ad un eccessivo consumo di carboidrati complessi, che ad una cattiva conoscenza riguardo i processi digestivi.

Nello specifico si pensa che le proteine possono essere digerite solo in un ambiente acido, in quanto l’enzima che le digerisce nello stomaco (la pepsina), agisce in presenza di acido cloridrico, e quindi di un ambiente acido. Il pH dello stomaco può essere modificato dalla presenza di carboidrati che sono digeriti, al contrario, in presenza di un ambiente alcalino.  Leggi tutto…

Come distribuire i pasti

marzo 30, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Come è noto, tutte le indicazioni nutrizionali e le prescrizioni dietetiche formulate da dietologhi e nutrizionisti prevedono una distribuzione delle calorie in 5 pasti giornalliieri. Orientativamente lo schema calorico dovrebbe essere il seguente:

CALORIE GIORNALIERE:

-15% colazione

- 5% spuntino mattutino

- 35-40% pranzo

- 5-10% spuntino pomeridiano

- 35% cena Leggi tutto…

Il simbolo della dieta mediterranea: l’olio extravergine d’oliva

gennaio 11, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Come è noto gran parte degli alimenti tipici della dieta mediterranea (cereali, legumi, frutta, verdura, vino, olive ed olio d’oliva) risultano benefici per la salute umana. I principali nutrienti che contribuiscono in questo senso sono le sostanze antiossidanti (flavonoidi e polifenoli), che svolgono un’importante funzione preventiva per i tumori e le malattie cardiovascolari.

Sicuramente le olive e l’olio, che da esse si ricava, possiedono queste proprietà nutritive, in quanto sono tra le maggiori fonti di grassi insaturi (acido oleico, linoleico) e composti fenolici. Nella letteratura scientifica aumentano sempre di più gli studi sugli effetti benefici dei nutrienti contenuti nell’olio, specialmente per quanto concerne la prevenzione tumorale. Leggi tutto…

Rapida carrellata sui diversi tipi di dieta

novembre 5, 2010 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Diete

In questo articolo cercherò di fare una rapida carrellata sulle diete che vengono talvolta prescritte, cercando esclusivamente di elencarne le caratteristiche:

- Dieta mediterranea: elevato consumo di frutta e verdura, pane, cereali, legumi e pesce.  Carboidrati 55-65%, proteine 15-20%, grassi 20-25%.

- Dieta vegetariana: elimina ogni tipo di carne animale, compresi i pesci e i crostacei, ma non i prodotti di derivazione animale, quali latte, uova, formaggio e miele.

- Dieta vegana: elimina tutti i prodotti di origine animale compresi i derivati, con la convinzione che il corpo umano sia adatto ad assumere e digerire solo prodotti vegetali. Leggi tutto…

La dieta Weight Watchers

dicembre 18, 2008 | Author: rosisella | Filed under: Alimentazione,Diete,Salute

Il metodo “weight watchers” è originariamente nato negli Stati Uniti, e prevede nell’assegnazione di un punteggio per ogni alimento assunto, associando al programma di dimagrimento un “gruppo d’aiuto0”.
Jean Nideeth, ideatrice del programma, era una tipica casalinga nordamericana che voleva perdere peso. La sua idea iniziale fu quella si riunirsi con le sue amiche per formare un gruppo di appoggio per donne che avevano bisogno di aiuto per continuare la dieta o avere più entusiasmo e iniziativa per cominciare un progresso di perdita di peso.
Cosi nacque nel 1963 il metodo Weight Watchers, e successivamente questi gruppi di aiuto casalinghi si sono convertiti in vere e proprie riunioni con specialisti della nutrizione ed alimentazione, che avevano la funzione di  “vigili del peso”.
Il metodo ebbe fortuna e da New York arrivò in tutti gli Stati Uniti ed in molti altri paesi, grazie anche alla fondazione del gruppo Weight Watchers International Inc.
Questo metodo propone quindi un processo di dimagrimento che si accompagna ad una assistenza psicologica costante. Queste riunioni sono fatte non solo per “controllare” il peso del paziente, ma anche per ascoltare le difficoltà che possono incontrare e quindi aiutarli.
Leggi tutto…

La dieta Atkins

settembre 25, 2008 | Author: rosisella | Filed under: Alimentazione,Diete,Salute

La dieta AtkinsLa dieta Atkins fu creata dal Dottor Atkins fra gli anni 70 e 80, ed è negli anni diventata molto popolare non solo negli Stati Uniti ma anche nel resto del mondo. Ancora oggi, dopo la morte del suo creatore, è molto seguita.

Questa dieta si basa sull’eliminazione di alcuni alimenti, con l’obbiettivo di perdere una gran quantità di peso in poco tempo. Il problema è però che questa perdita di peso viene fatta in modo poco idoneo e salutista per il nostro organismo, perchè porta in poco tempo complicazioni e alterazioni dell’ equilibrio del metabolismo.

La base della dieta Atkins è eliminare in maniera drastica e radicale tutti i carboidrati dall’alimentazione giornaliera, tanto quelli complessi (pane, pasta, cereali, riso, patate, farina e derivati fatti con farina), quanto quelli semplici (zuccheri, frutta). L’alimentazione delle persone che seguono questa dieta è include carni, pesce, uova e alimenti grassi.

Dobbiamo ricordare che i carboidrati sono la principale fonte di energia per il nostro organismo e che il cervello è l’unico organo che si alimenta esclusivamente di glucosio. Una parte dei carboidrati che consumiamo si trasforma in “glucosio” (questo processo avviene all’interno del fegato) e questo glucosio viene immagazzinato per essere utilizzato in caso di digiuno o bisogno, come prevenzione. Il problema è che queste riserve di glucosio non durano a lungo.
Queste riserve di glucosio vengono utilizzate per mantenere l’attività del cervello e dei muscoli, ma quanto finisce la riserva di glucosio l’organismo reagisce in modo da sopravvivere, formando i cosiddetti “corpi chetonici” , sostanze che danneggiano il cervello e possono produrre un “coma per chetosi”.
Leggi tutto…