Alimenti

Possiamo fare qualcosa per migliorare la salubrità degli alimenti?

settembre 24, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

A questa domanda certamente si può rispondere in modo affermativo. Non mi riferisco soltanto ai metodi di cottura, di conservazione o di preparazione,  ma quello che vorrei evidenziare in questo articolo è un problema che, una volta risolto, potrebbe migliorare la nostra alimentazione e, di conseguenza, la salute nostra e di chi abbiamo vicino.

La qualità di un alimento, come ho evidenziato più volte, spero efficacemente, non è rappresentata esclusivamente dalle caratteristiche nutrizionali, ma anche dall’attenzione e cura che gli operatori alimentari impiegano lungo tutta la filiera, ovvero nella produzione alimentare. Molte di queste fasi sono gestite dalle aziende alimentari, che, devo dire, grazie alle normative vigenti, sono quasi costrette a rispettare determinate regole igienico-sanitarie.

Tuttavia la nostra attenzione si può riversare su altri aspetti, che possiamo, a mio avviso, contrastare efficacemente e piuttosto semplicemente, nella vita di tutti i giorni. Leggi tutto…

I principali contaminanti degli alimenti

maggio 11, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Un contaminante è un patogeno, una tossina, o qualunque altra sostanza derivante da contaminazione ambientale o da altri passaggi della produzione alimentare. Un alimento non può essere messo in commercio se possiede quantitativi di contaminanti superiore ai limiti fissati dall’Unione Europea. L’autocontrollo della produzione alimentare può essere attuato dalle aziende attraverso il sistema HACCP.

Di seguito sono elencati i principali contaminanti presenti negli alimenti.

Nitrati. Sono contenuti principalmente nell’acqua e nella verdura. Essi sono in realtà innocui, tuttavia il loro consumo va controllato in quanto a determinate condizioni di pH, temperatura e conservazione, possono trasformarsi in nitriti, che hanno effetti tossici. Per continuare a mangiare verdura senza problemi, si consiglia di consumare esclusivamente verdura di stagione, lavata bene.

Leggi tutto…

La definizione di alimento secondo il Reg CE 178/02

aprile 27, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Introduzioni

Che cos’è un alimento? Per molti rappresenta uno strumento per nutrirsi in modo adeguato, al fine di prevenire possibili disfunzioni metaboliche di tipo cronico-degenerativo. Da altri può essere considerato, erroneamente, come un simbolo per sfogare gli stress e le preoccupazioni accumulate nella giornata.

C’è sempre stata parecchia confusione, anche tra gli operatori del settore alimentare, nel delineare i concetti e gli ambiti di applicazione nei quali poter utilizzare senza problemi questo concetto.

Per chiarire la questione, ci è venuta in aiuto la Comunità Euopea, che ha deciso di definire il concetto in un regolamento (il Reg CE 178/02), secondo cui si intende alimento “ qualsiasi sostanza o prodotto trasformato, parzialmente trasformato o non trasformato, destinato ad essere ingerito, o di cui si prevede ragionevolmente che possa essere ingerito, da esseri umani.

Leggi tutto…

Gli alimenti in scatola

aprile 2, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Negli ultimi anni, considerando anche i ritmi frenetici della nostra società, è aumentato notevolmente il consumo degli alimenti in scatola. Questo è facilmente riscontrabile negli scaffali dei supermercati, nei quali è aumentato sensibilmente il numero dei prodotti inscatolati.

La conservabilità degli alimenti inscatolati è aumentata da un processo di sterilizzazione, generalmente in autoclave. Il consumatore, tuttavia, prima dell’utilizzo deve procedere ad una accurata ispezione delle scatole e del loro contenuto. Esse infatti possono risultare alterate principalmente a causa di:

- sterilizzazione incompleta, che causa una crescita incontrollata di microorganismi e, conseguentemente lo svilupparsi di un caratteristico rigonfiamento della scatola (bombaggio) di una fuoriuscita di gas all’atto dell’apertura. Tale aspetto è particolate nelle scatole di carne, nelle quali la gelatina si scioglie e provoca un caratteristico rumore.

Leggi tutto…

Quali sono le differenze tra congelamento e surgelazione?

novembre 18, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Molto spesso i termini “congelamento” e “surgelamento” sono usati impropriamente ed in modo confuso.

Il congelamento, nello specifico è la conservazione di un alimento a temperature comprese tra i -18 ed i -25°C,  con le quali possono essere conservate la maggior parte degli alimenti. Lo scopo di questo trattamento termico è quello di prolungare la vita del prodotto, a riparo dalla degradazione. Tuttavia un congelamento di prodotti vicino alla fine del loro ciclo vitale non è auspicabile, come non è auspicabile il ricongelamento dopo un precedente scongelamento dell’alimento. Questo perchè una volta scongelato l’alimento subisce una riduzione della durata proprio ciclo vitale; quest’ultima permette solo un consumo a breve termine, non di certo un ricongelamento.

La surgelazione, invece, è un processo tecnologico tale per cui l’alimento trattato ha particolari requisiti e determinate qualità merceologiche. IL D.L. 27 gennaio 1992 n.110 definisce “surgelato” un prodotto che è stato congelato rapidamente, conservato ininterrottamente a

Leggi tutto…

La qualità dei prodotti alimentari

novembre 16, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Con il passare degli anni si sono sempre più affinate le produzioni in campo alimentare e, con esse, i controlli dimostratisi essenziali per salvaguardare la salubrità dei prodotti alimentari che consumiamo quotidianamente sulle nostre tavole.

Ma che cos’è e come può essere definita la qualità di un prodotto?

Certamente essa non può essere definita in modo superficiale, bensì affinchè un prodotto possa essere definito di qualità, occorre che esso risponda a  determinati requisiti.

Un aiuto per la definizione può esserci fornito dalla norma UNI-ISO8402 che definisce la qualità come “l’insieme delle proprietà e delle caratteristiche che conferiscono al prodotto la capacità di soddisfare esigenze espresse o implicite del consumatore”.

Leggi tutto…

Gli alimenti integrali

novembre 2, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Sempre più spesso troviamo sui nostri scaffali prodotti dietetici di ogni tipo o a ridotto valore calorico o con presunte o effettive proprietà benefiche per il nostro organismo. Certamente un ruolo preponderante è svolto in tal senso dagli alimenti integrali. Ma cosa sono in realtà? Servono davvero al nostro metabolismo?

La gran parte dei cereali che noi consumiamo subiscono una lavorazione che isola l’endosperma ricco di amido, che si usa per produrre le farine bianche,  dalla crusca e dal germe. Il prodotto integrale, invece, prevede la riaggregazione delle parti separate con la produzione di un alimento che, tuttavia, deve contenere 1,60 parti di cellulosa per 100 parti di sostanza secca. L’unica eccezione, in tal senso è data dal riso.

La caratteristica principale dei prodotti integrali è il loro notevole contenuto in fibra alimentare, nonchè di molti sali minerali come il selenio, il rame, lo zinco, il magnesio e il fosforo, nonchè di vitamine come la vitamina E e la vitamina B. Inoltre sono contenute delle sostanze che si pensa possano essere protettivi per l’insorgere di tumori o malattie cardiovascolari.

Leggi tutto…

Sostituzioni di alimenti

agosto 31, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Diete

Uno dei rischi maggiori che un esperto in nutrizione incontra nello prescrivere diete è quello di registrare difficoltà del paziente nel seguire il piano alimentare consegnato (ridotta compliance). Il paziente infatti dovrebbe essere stimolato a seguire accuratamente il piano ricevuto.

Per far si che ciò avvenga è opportuno includere nella dieta tutte le varie sostituzioni di alimenti permesse, sempre, ovviamente, rispettando le caratteristiche nutrizionali degli alimenti da sostituire.

Riporto di seguito possibili sostituzioni per alimenti frequentemente inseriti in piani alimentari (con grammature medie): Leggi tutto…

Consigli nutrizionali per una buona abbronzatura

luglio 21, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

soleE’ estate e, come ogni anno, cerchiamo in tutti i modi di raggiungere un livello di abbronzatura sufficiente, magari in accostamento ad una buona linea. Esistono in tal senso alimenti o nutrienti in grado di favorire una tintarella adeguata?

Oltre alle tipiche raccomandazioni da fare in questi casi, ovvero di non esporsi alla luce solare nelle ore più calde ed usare sempre le creme protettive, specialmente i soggetti con pelli più delicate, possiamo in questa sede citare componenti della nostra dieta in grado di aiutarci a raggiungere il nostro scopo.

Certamente in questo senso il nutriente più conosciuto è la vitamina A, che da un lato favorisce l’azione dei componenti della cute che conferiscono alla stessa una buona elasticità, sfavorendo in questo modo la secchezza tipica di una pelle esposta a raggi solari. Dall’altro lato, inoltre essa, così come la vitamina C e la vitamina E, svolge, come noto, un’azione antiossidante fondamentale per prevenire i danni ossi Leggi tutto…

Glossario alimentare

luglio 19, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Ho reputato utile fornire in questo articolo le definizioni che la Federazione delle Società Italiane di Nutrizione (FeSIN) ha fornito per alcuni termini usati spesso in materia di nutrizione.

Alimento: Prodotto non trasformato, semitrasformato o trasformato, in tutto o in parte edibile, destinato al consumo da parte dell’essere umano. In esso possono essere presenti macronutrienti, micronutrienti e altre sostanze d’interesse nutrizionale, ed anche sostanze che non hanno rilevanza nutrizionale. Possono essere di origine animale, vegetale o minerale.

Anoressia: Sindrome clinica caratterizzata da una riduzione o perdita (apparente o reale) dell’appetito/desiderio di alimentarsi. Sulla base dei meccanismi patogenici si distinguono: l’anorerssia nervosa, una malattia psichiatrica caratterizzata dalla riduzione intenzionale degli apporti di energia e da  una ulterata percezione dell’immagine corporea; l’anoressia secondaria che è definita da una riduzione involontaria dell’appetito associata a patologie acute o croniche. Leggi tutto…

Le proprietà organolettiche degli alimenti

giugno 30, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Molte sono le proprietà possedute da un alimento. Certamente per un nutrizionista o per un esperto in nutrizione le qualità che principalmente si considerano sono quelle nutritive e quindi il contenuto in carboidrati, lipidi e proteine, nonchè le caratteristiche caloriche o la caratterizzazione in vitamine e sali minerali.

D’altro canto però sono anche altre le caratteristiche che distinguono la qualità di ciò che mangiamo. Certamente molta attenzione è prestata alle qualità organolettiche. Queste riguardano colore, aroma, odore.

I pigmenti conferiscono il colore tipico al mezzo nel quale sono contenuti e possono essere sia organici che inorganici. Gli organici, a loro volta, possono essere distinti in naturali o sintetici. Il colore tipico degli alimenti è fornito da pigmenti organici e spesso la loro presenza è collegata alla funzione biologica da svolgere. I pigmenti più frequenti sono i caroteni, le xantofille, le antocianine, la clorofilla. Molti di questi possiedonoproprietà antiossidanti. Leggi tutto…

Un piatto nutrizionalmente completo: pasta e fagioli

febbraio 14, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Cucinare

pasta e fagioli

E’ diventato uso comune quello di considerare i legumi la carne dei poveri. Questa espressione deriva dal fatto che gli amminoacidi contenuti in essi, naturalmente di origine vegetale, hanno costo ridotto e non esaudiscono la richiesta del nostro organismo di assumere la totalità di questi nutrienti in rapporti equilibrati. Questo discorso non vale invece per la carne, che fornisce in modo completo di tutti gli amminoacidi necessari a costi elevati. Leggi tutto…

I gruppi di alimenti

febbraio 12, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Gli alimenti possono essere suddivisi in diversi gruppi, in base alle loro caratteristiche nutrizionali principali. Come è risaputo per mantenere una corretta alimentazione è necessario variare gli alimenti ingeriti con la dieta e sarebbe ideale garantire un apporto di nutrienti derivato da tutti i  gruppi alimentari.

Possiamo classificare gli alimenti in cinque categorie:

1) Cereali e derivati e tuberi (pane, pasta, riso, mais, avena, orzo, farro ed altri cereali e patate). I cereali e derivati sono le principali fonti di carboidrati ed inoltre di vitamine indispensabili per il nostro corpo, come la vitamina B, nonchè proteine che, anche se di valore biologico inferiore rispetto a quelle della carne, se integrate con i legumi (ad esempio pasta e fagioli), possono dare origine ad un’ottima miscela proteica. In questo gruppo sono inclusi gli alimenti intergrali, ricchi in fibra. Leggi tutto…

Il ruolo ed il metabolismo del calcio

febbraio 7, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Il calcio è un sale minerale fondamentale per il nostro organismo e viene definito un macroelemento. Il suo fabbisogno giornaliero nell’uomo infatti è di circa 1 g. All’interno del nostro corpo ne troviamo una quantità pari a circa 1200 g, distribuita nelle ossa e nei denti (99%) e nelle cellule e nel circolo (1%).

Le principali fonti alimentari di calcio sono i latticini (il 65% del nostro introito di calcio), ma anche nelle acque minerali.

Il calcio, una volta assunto con gli alimenti, viene assorbito a nell’intestino tenue (duodeno, ileo e parte iniziale del digiuno) grazie ad una proteina che lo lega (CaBP) e che è stimolata dalla vitamina D (con alti livelli di paratormone). Leggi tutto…

Le date di scadenze degli alimenti

aprile 11, 2008 | Author: rosisella | Filed under: Alimentazione,Salute

scadenza.jpgSei una di quelle persone sempre attente alla data di scadenza degli alimenti prima di comprarli e prima di mangiarli?
Fai bene: infatti così come per i medicinali, anche gli alimenti e le bevande devono per legge riportare una data di scadenza, per garantire così la cosiddetta “sicurezza alimentare della popolazione” ed evitare intossicazioni e malattie.

E bisogna stare attenti soprattutto a cibi “pericolosi” come i latticini, le uova, il pesce, ecc. Purtroppo, in molti casi, la data di scadenza non si trova sul prodotto, è nascosta o scritta troppo in piccolo.

Che cosa è la data di scadenza?
È il termine minimo di conservazione di un alimento. All’interno di quel periodo si considera “adeguato” e “libero” da contaminanti per il consumatore, mentre il suo consumo dopo quella data non garantisce nè la freschezza del prodotto nè la sua sicurezza.

Come deve essere scritta una data di scadenza?
Federconsumatori dichiara che per legge la data di scadenza deve essere: Leggi tutto…