Alimentazione

Aspetti associati ad un regime alimentare corretto

marzo 21, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

La dieta, come noto, non può essere considerata l’unico strumento per raggiungere uno stato di salute ottimale. Grazie ai messaggi trasmessi dai media (quelli attendibili) e alla cultura alimentare che, fortunatamente, sta sempre più aumentando nel nostro Paese, è largamente diffuso il concetto che un corretto regime alimentare è da associare ad altri aspetti, tra i quali l’educazione alla salute occupa un ruolo importantissimo.

Certamente l’attività fisica è un aspetto molto conosciuto dai pazienti, che, nella maggioranza dei casi, riconoscono la loro scarsa attitudine al movimento.

Tuttavia volersi bene non significa esclusivamente mangiare correttamente e muoversi tanto. Esistono infatti molti aspetti che, anche se ignorati dal punto di vista nutrizionale, possono tuttavia influenzare il nostro metabolismo, sia positivamente che negativamente.

Leggi tutto…

Che cos’è la nutrigenomica?

marzo 1, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

La scienza della nutrizione è una disciplina che si è sempre più sviluppata negli ultimi decenni, sia per le continue ed interessanti scoperte che la riguardano, sia per i sempre maggiori spazi che i mass-media le riservano.Tutto ciò ha favorito lo sviluppo di nuove discipline scientifiche in grado di studiare aspetti sempre più specifici.

La nutrigenomica è una branchia della biologia che studia le interazioni tra alimentazione e genoma. Ricordiamo che ogni essere umano è caratterizzato da un proprio patrimonio genetico le cui istruzioni vengono prima trascritte (attraverso l’mRNA) e poi tradotte (tRNA e rRNA) in proteine in tre processi sequenziali (trascrizione, traduzione, modificazioni post-traduzionali). Questi sono finemente regolati e la nutrigenetica, nello specifico, studia le interazioni tra essi e l’alimentazione.

Leggi tutto…

La voglia di mangiare

febbraio 13, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Quasi sempre la causa principale del sovrappeso e dell’obesità è la semplice, ma pericolosa, voglia di mangiare. L’amore per il cibo, in effetti, può essere molto rischioso, specie se, come avviene nella maggior parte dei casi, esso comporta una incremento dell’introito calorico giornaliero. In altri casi, invece, il sovrappeso e l’obesità sono favoriti da un squilibrio metabolico che, tuttavia, può essere esso stesso causato da un’errata alimentazione, e che, generalmente si accompagna sempre ad un inadeguato regime alimentare.

Non nego di essere io stesso, anche se nutrizionista, amante del buon cibo, e a volte cedo anche io ai piaceri della tavola. Credo che il piacere provato mentre si assapora un’ottima pietanza sia una prerogativa del genere umano e probabilmente è stato esso stesso il motore che mi ha spinto sempre più a specializzarmi nello studio della scienza della nutrizione.

Una delle cose che ho capito, sia con lo studio personale, sia essendo a contatto con i pazienti, è che il cibo molto spesso, è visto come lo “sfogo” della vita quotidiana, che sta diventando sempre più frenetica e stressante. Si è visto, in effetti, che dopo un buon pasto, aumentano i livelli di serotonina, e quindi il nostro umore migliora sensibilmente.

Leggi tutto…

Perchè spesso si riprendono subito i Kg persi dopo una dieta?

gennaio 23, 2012 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Uno dei principali problemi che si presenta dopo aver terminato una dieta piuttosto ipocalorica è quello di dover far fronte ad un incremento ponderale piuttosto deciso e repentino, anche se si consumano, tutto sommato, calorie non eccessivamente elevate.

Cosa succede in questi casi? Perchè avviene ciò?

La prima cosa da tenere in considerazione è il fatto che una dieta non ha come obiettivo principale quello di ridurre le porzioni ed i tipi di alimenti che si possono consumare. Essa mira, altresì, ad impostare un corretto stile alimentare, specialmente per quel che concerne la distribuzione ed il carico calorico dei singoli pasti. Leggi tutto…

Fabbisogni nutrizionali post-ictus

dicembre 26, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

L’ictus è un evento patologico grave e, purtroppo, piuttosto frequente nella popolazione moderna. Nella fase successiva al ricovero, si assiste frequentemente ad uno stato nutrizionale peggiorato, e si giunge, in molti casi, allo stato di malnutrizione per difetto.

E’ da tenere in considerazione, inoltre, il fatto che i pazienti prima dell’ictus, frequentemente, sono malnutriti per eccesso o per difetto e, nella fase acuta dell’ictus, inoltre si registrano disturbi nella deglutizione, che provocano danni per quel che riguarda le scorte energetiche (specialmente proteiche), con conseguente riduzione del metabolismo basale. Leggi tutto…

Approcciare alla dieta nel giusto modo

novembre 4, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione

Non sempre è facile il primo approccio con l’esperto in nutrizione e, molte volte, anche le visite di controllo risultano difficili da gestire, anche per l’assistito.

Dalla parte del nutrizionista è certamente difficile riuscire a capire alla prima visita chi si ha di fronte e quanto il paziente sarà in grado di seguirlo nel trattamento proposto. E’ importante proporre piani dietetici il più possibile personalizzati per adattarsi alle esigenze del paziente e creare diete pratiche e facilmente comprensibili. Nelle visite di controllo inoltre, risulta necessario valutare non solo l’incremento o decremento di peso del paziente, ma valutare le variazioni di massa magra o grassa.

Leggi tutto…

I disturbi del comportamento alimentare

ottobre 19, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

I disturbi del comportamento alimentare sono sempre più un argomento dibattuto ed affrontato negli ultimi tempi. Certamente sono una delle problematiche più rilevanti negli adolescenti d’oggi. Questi sono disturbi legati principalmente ad aspetti psicologici, specialmente riguardo il rapporto con i genitori e la voglia di indipendenza che sorge in queste fasi di vita.

Certamente i più conosciuti sono l’anoressia nervosa e la bulimia nervosa. Nella prima si verifica una riduzione dell’assunzione del cibo fino ad arrivare anche ad un unico pasto giornaliero. La bulimia, invece, prevede periodiche abbuffate che portano quasi sempre al vomito. Le abbuffate sono per lo più cicliche ed i soggetti in genere sono normopeso. Per favorire il vomito o lo smaltimento forzato del cibo molto spesso si ricorre a lassativi, diuretici e l’eccessivo esercizio fisico. Nelle fasi avanzate il paziente inoltre autoinduce il vomito. Leggi tutto…

Come progettare un intervento di educazione alimentare?

settembre 22, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione

Un intervento di educazione alimentare non può limitarsi a fornire indicazioni di carattere nutrizionale ed avere come obiettivo unico quello

di fare adottare una sana alimentazione, ma deve saper andare oltre e promuovere un processo di formazione finalizzato ad aiutare le persone ad essere in grado di fare scelte responsabili per la salute al fine di acquisire autonomia e libertà.

Un saper essere, quindi, per conquistare un nuovo stile di vita, un consapevole modo di essere, capacità di scelte personali, e potersi esprim

ere in progetti di vita e migliorare la qualità della vita. Pertanto ogni progetto di educazione alimentare deve avere anche tra le finalità una dimensione etica, per far acquisire alle persone una specifica autonomia e libertà governate da una peculiare responsabilità al fine di evitare danni alla vita, alla salute ed alla società.

Leggi tutto…

Teorie sulle abitudini alimentari

settembre 20, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

In passato una studiosa (M.E.Lowemberg) si è adoperata molto per fornire una spiegazione psicologica riguardo le personali scelte del cibo ed il perchè delle abitudini alimentari di ogni individuo. Alla fine dei suoi studi la Lowemberg ha spiegato che l’alimentazione ha subito un’evoluzione nel corso degli anni, e nello specifico si è passsati da una alimentazione necessaria per la sopravvivenza ad un’alimentazione per l’autorealizzazione.

La studiosa, inoltre giunse alla conclusione che la scelta dellle abitudini alimentari prevede cinque diversi fattori:

1) Copertura del fabbisogno energetico. Questo, se vogliamo, è l’aspetto più associabile agli animali, nel quale il ruolo esclusivo dell’alimentazione è quello di garantire le riserve energetiche per vivere. Leggi tutto…

Il ruolo dell’alimentazione nella società moderna

febbraio 4, 2011 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione

Nella società odierna, influenzata dall’informazione, dalla comunicazione e dalla globalizzazione, l’alimentazione rappresenta un ottimo indicatore per quel che riguarda la determinazione della qualità della vita. Essa inoltre è uno strumento fondamentale per l’educazione, per la prevenzione delle malattie e per la promozione ed il mantenimento di uno stato di salute ottimale. L’alimentazione, inoltre, offre molti spunti di crescita personale, culturale ed umana.

Seguire un regime alimentare corretto significa anche vivere in modo migliore alcuni aspetti della vita: infatti il cibo riunisce la famiglia, rinsalda i legami ed il dialogo e crea occasioni per incontrarsi e fare festa. Leggi tutto…

Perchè è importante variare l’alimentazione?

dicembre 22, 2010 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

Come sappiamo il nostro organismo necessita di molteplici nutrienti per il suo corretto funzionamento. I macronturienti (carboidrati, lipidi e proteine), generalmente sono sempre introdotti regolarmente. Risulta più difficile soddisfare i fabbisogni giornalieri di altri nutrienti indispensabili, quali acqua, vitamine, e minerali. Questi ultimi inoltre sono componenti essenziali, in quanto il nostro organismo non riesce ad ottenerle da sè in nessun modo.

Variare le scelte a tavola significa, di conseguenza, assicurare al nostro organismo tutti i nutrienti di cui esso necessita per svolgere le proprie funzioni. Questo aspetto appare ancora più importante considerando che non esiste nessun “alimento perfetto”naturale o trasformato che contenga tutte le sostanze nella giusta quantità e che sia quindi in grado di soddisfare le richieste nutritive.

Inoltre con una scelta varia degli alimenti si minimizzano i rischi potenziali che potrebbero presentarsi con l’ingestione ripetuta e continuativa di sostanze estranee o “antrinutrizionali” eventualmente presenti. Leggi tutto…

L’alimentazione negli anziani

ottobre 23, 2010 | Author: andreaserra | Filed under: Alimentazione,Salute

L’età media in Italia sta sempre più aumentando e la quota degli ultrasessantacinquantenni ha da tempo abbondantemente superato il 20% della popolazione totale. Con le moderne tecnologie e i moderni rimedi terapeutici, la qualità della vita in questa fascia di età è notevolmente migliorata e l’aspettativa di vita è in costante aumento.

Tuttavia molti sono i fattori che in questi casi influenzano lo stile di vita e le abitudini quotidiane (vedovanza, solitudine, assunzione di farmaci, invalidità, oltre che, ovviamente, l’aumentato rischio di malattie cronico-degenerative). Tutti questi aspetti possono peggiorare sensibilmente lo stato di nutrizione. Leggi tutto…

Come tornare in forma dopo le feste

gennaio 9, 2009 | Author: rosisella | Filed under: Alimentazione,Diete,Salute

Durante le feste di Natale é normale un aumento di introito calorico, a causa dell’abuso di cenoni, per l’aumento del consumo di dolci e bibite alcoliche.
L’importante però è riprendere a Gennaio la routine di un’alimentazione sana, riconquistando il giusto peso.
É importante tornare allo stile di vita sano tanto nell’alimentazione quanto nell’attivitá fisica, specialmente per chi soffre di sovrappeso, obesitá, malattie cardiovascolari, diabete, elevato colesterolo e/o trigliceridi, etc.

Come agire quando le feste finiscono?

1. Controlla il numeri di pasti: tornare a consumare i pasti in orari normali e uguali tutti i giorni. Dobbiamo ricordare che i pasti giornalieri dovrebbero essere 5: 3 principali (colazione, pranzo, cena) e due spuntini o merende (metà mattino e metà pomeriggio). Questo permette l’aumento del metabolismo e aiuta a perdere peso o a mantenere il peso corporeo. Evitate di mangiare e spizzicare in ogni momento della giornata, come abbiamo fatto durante le feste, specialmente se di tratta di dolci.
Leggi tutto…

Acidità e bruciore di stomaco

novembre 3, 2008 | Author: rosisella | Filed under: Alimentazione,Salute

Acidità di stomacoTutti abbiamo sentito almeno qualche volta la sensazione di bruciore nello stomaco, in occasione di una indigestione, a seguito di eccesso di bibite alcoliche, di condimenti nel cibo, o per una maggiore sensibilità della mucosa in quel momento. Ma quando l’acidità si trasforma in un problema frequente e cronico, la situazione cambia.
Le persone che soffrono di acidità costante o in maniera severa devono consultare uno specialista per determinare le cause e per poterla così eliminare.
Sono tante le possibili cause della acidità gastrica, tra cui le più comuni sono:tutti i tipi di gastrite, la ulcera gastrica o peptica, la ernia iatale, problemi di digestione, reflusso gastroesofageo, resezione gastrica, inadeguata alimentazione, ecc.
L’acidità di stomaco ha diversi gradi di intensità, da molto lieve a molto intensa.

Leggi tutto…

La dieta fitoterapeutica

ottobre 12, 2008 | Author: rosisella | Filed under: Alimentazione,Diete,Salute

La dieta fitoterapeuticaSi tratta di una dieta di moda che può essere realizzata solo per 2 settimane, come tante altre diete simili. Durante queste 2 settimana si dovrebbe riuscire a perdere 4 chili e il suo punto di forza è il fatto che aiuta a disintossicare l’organismo in profondità e ad aumentare il consumo energetico, quindi aumentano le calorie giornaliere e si perde peso. L’apporto calorico è di 1200 calorie / al giorno e si basa principalmente sull’assunzione di erbe e tisane.
La dieta fitoterapeutica viene aiutata principalmente da 3 tipi di tisane: una tisana diuretica, una tisana digestiva, una tisana antiscorie e da un rimedio a scelta per attivare il metabolismo.
È una dieta molto efficace, perchè in poco tempo permette di perdere 4 chili ed è abbastanza pratica, perchè le erbe per le tisane possono essere facilmente reperite nelle farmacie o nelle erboristerie.

Leggi tutto…