Come cucinare l’uovo

luglio 21, 2007 | Autore: marzia | Scritto in: Alimentazione,Cucinare

uovo-cotto.jpg

L’uovo è un alimento da sempre apprezzato, per le proteine che apporta e per i numerosi utilizzi che se ne ricavano.

Ma quanti modi ci sono di mangiare l’uovo? E come si può cucinare?

- Uovo alla coque. E’ il metodo più digeribile per consumare l’uovo (viene digerito in un’ora circa). Basta immergere l’uovo in acqua bollente, dove va cotto per circa 3 minuti.

- Uovo in camicia. Va cotto in un pentolino con dell’acqua bollente e un cucchiaio di aceto bianco.

- Uovo sodo. Una delle modalità che richiedono più tempo per la digestione (circa 2 ore), ma può facilmente entrare nella dieta perchè si sposa bene con insalate varie. Va cotto in un pentolino con dell’acqua fredda, per cinque minuti a partire dal momento in cui comincia a bollire. Una volta cotto, va raffreddato sotto l’acqua fredda. Se cotto troppo, il tuorlo assume un colore verdastro.

- Uovo all’occhio di bue. Riscaldata la padella con dell’olio di oliva, versare l’uovo senza rompere il tuorlo, e farlo cuocere finchè l’albume sarà ben denso.

- Omelette. Ideale da accompagnare con formaggi e insaccati magri (con il prosciutto cotto sgrassato, ad esempio). L’uovo va sbattuto con latte, farina e sale, fino ad ottenere un impasto modestamente denso, e poi va cotto in una padella antiaderente, a mò di frittella.

- Frittata. Soprattutto se unita a molto olio, la frittata viene digerita generalmente in 3 ore (come l’omelette). L’uovo deve essere sbattuto in maniera omogenea con sale, pepe e un goccio di latte, per essere poi cotto in una padella antiaderente, prima da un lato, poi dall’altro. Può essere arricchita con molti tipi di verdure, che vanno tagliate sottili ed aggiunte all’impasto.

-Uova strapazzate. Ottime anche a colazione. Si sbattono le uova con latte, sale e pepe (preferibilmente bianco), poi si cuociono in una padellina antiaderente e a fiamma molto bassa, avendo cura di mescolare in continuazione con un cucchiaio di legno, in modo da ottenere delle uova strapazzate omogenee e cremose.

xygoxen

4 persone hanno commentato

Il gorgonzola e la mortadella si possono mangiare e il peperoncino?

Antonella scritto il 3 settembre 2012 - 21:45 | Visit Link

Salve, partiamo dal presupposto che TUTTO si può mangiare, nelle giuste dosi e nella giusta varietà. L’importante è evitare la monotonia, che, in presenza di un alimento contenente una sostanza nociva, ne favorirerebbe l’accumulo. Il gorgonzola e la mortadella, nello specifico sono due alimenti piuttosto calorici e ricchi in grassi (saturi e quindi dannosi). Tuttavia i grassi saturi, se presi in piccole dosi, non arrecano danni consistenti al nostro organismo. Per questo un consumo saltuario e moderato è consentito. Il peperoncino è un buon antiossidante e studi recenti evidenziano possibili funzioni antitumorali. Il suo consumo quindi è piuttosto libero, se non si hanno gastriti o infiammazioni intestinali.
Spero di esssere stato utile.
Saluti.

andreaserra scritto il 3 settembre 2012 - 23:09 | Visit Link

La frittata e le uova strapazzate si cuociono a secco, oppure nella padella occorre metterci l’olio?

LINO SANTONI scritto il 23 marzo 2013 - 19:16 | Visit Link

Salve, sicuramente l’olio è il miglior grasso che abbiamo a disposizione. Tuttavia il suo consumo dovrebbe essere rigorosamente a crudo, in quanto con la cottura, oltre che perdere molte delle sue proprietà, specialmente antiossidanti, potrebbe addirittura favorire la produzione di sotanze potenzialmente dannose.Limitare quindi al minimo la concentrazione da cuorere.
Spero di essere stato utile.
Cordiali saluti.

andreaserra scritto il 25 marzo 2013 - 17:03 | Visit Link

Commenta questo articolo

Vuoi fare una domanda alla nutrizionista?
Vieni nel forum diete e nutrizione

I campi contrassegnati con " * " sono necessari.