Il rapporto con la bilancia

gennaio 2, 2012 | Autore: andreaserra | Scritto in: Alimentazione,Salute

La bilancia è uno strumento molto noto che, quasi sempre, viene visto in modo negativo dalle persone, quasi come fosse un rivale. Molte persone si pesano tutti i giorni e interpretano piccole variazioni di peso giornaliero come “ingrassamento” o “dimagrimento”.

C’è da ricordare, tuttavia, che il peso corporeo è un indice molto influenzabile, che può essere influenzato da numerose variabili. C’è sicuramente da tener presente il fatto che esso può dipendere dalla quantità di liquidi presenti nell’organismo (questo aspetto è ulteriormente evidente nei casi di ritenzione idrica). Inoltre non sempre quando ci si pesa si pone attenzione all’eventuale mancanza dello svuotamento intestinale o vescicale. Sarebbe opportuno pesarsi in ore fisse e determinate (anche per il fatto che gli alimenti ingeriti hanno un peso all’interno del tubo digerente).

Durante una visita da uno specialista si consiglia sempre di evitare di pesarsi tutti i giorni, per far si che normalissime variazioni giornaliere non diventino segnali d’allarme. Si suggerisce inoltre di pesarsi con la stessa bilancia (meglio se ci si affida a quella dello studio dell’esperto che ci segue).

Per concludere, è opportuno non dare molto “peso al peso”, pensando al fatto che esso comprende massa grassa, massa magra, e acqua e che non sempre un aumento di peso è un evento negativo (basti pensare all’aumento di massa magra!). Si consiglia di analizzare inoltre altri parametri, quali il rapporto magro/grasso (con l’aiuto di persone qualificate) o la circonferenza vita.

xygoxen

Non c'è ancora nessun commento.

Commenta questo articolo

Vuoi fare una domanda alla nutrizionista?
Vieni nel forum diete e nutrizione

I campi contrassegnati con " * " sono necessari.