I disturbi del comportamento alimentare

ottobre 19, 2011 | Autore: andreaserra | Scritto in: Alimentazione,Salute

I disturbi del comportamento alimentare sono sempre più un argomento dibattuto ed affrontato negli ultimi tempi. Certamente sono una delle problematiche più rilevanti negli adolescenti d’oggi. Questi sono disturbi legati principalmente ad aspetti psicologici, specialmente riguardo il rapporto con i genitori e la voglia di indipendenza che sorge in queste fasi di vita.

Certamente i più conosciuti sono l’anoressia nervosa e la bulimia nervosa. Nella prima si verifica una riduzione dell’assunzione del cibo fino ad arrivare anche ad un unico pasto giornaliero. La bulimia, invece, prevede periodiche abbuffate che portano quasi sempre al vomito. Le abbuffate sono per lo più cicliche ed i soggetti in genere sono normopeso. Per favorire il vomito o lo smaltimento forzato del cibo molto spesso si ricorre a lassativi, diuretici e l’eccessivo esercizio fisico. Nelle fasi avanzate il paziente inoltre autoinduce il vomito.

Certamente un piano dietoterapico è più attuabile in condizioni di anoressia in quanto in caso di bulimia molto spesso risulta difficile controllare l’istinto ad abbuffarsi.

Come già detto sempre più disturbi sono sotto studio. Certamente uno dei più frequenti è il binge eating disorder (BED): esso è caratterizzato da iperfagia (maggiore assunzione di cibo) . Il paziente ha la voglia di mangiare anche in orari inusuali, per lo più dolci. Anche il sonno può essere disturbato da questa voglia irrefrenabile di cibo. A differenza della bulimia il paziente non ha voglia di eliminare quanto ingerito attraverso vomito o con l’uso di lassativi e diuretici.

Altri disturbi sempre più studiati sono la bigoressia (voglia di creare enorme massa muscolare, frequente nelle palestre, “fame di muscoli”) e l’ortoressia (enorme attenzione verso la salubrità del cibo ingerito).

Come già detto l’aspetto alimentare in questi casi va di pari passo all’aspetto neuropsichiatrico: si consiglia pertanto di affrontare questi disturbi a 360 gradi e con l’ausilio di più figure professionali qualificate.

xygoxen

Non c'è ancora nessun commento.

Commenta questo articolo

Vuoi fare una domanda alla nutrizionista?
Vieni nel forum diete e nutrizione

I campi contrassegnati con " * " sono necessari.