Le proprietà della frutta esotica

luglio 4, 2011 | Autore: andreaserra | Scritto in: Alimentazione,Salute

L’estate è arrivata e come ogni anno aumentano le porzioni di frutta e verdura sulle nostre tavole (anche se questa usanza dovrebbe valere per ogni periodo dell’anno!). I nostri supermarket abbondano di frutta di ogni genere, e ciò deve essere sfruttato dai consumatori che possono acquistarla per fornire al nostro organismo la sufficiente quota di sali minerali e vitamine che, specie in estate, deve essere assolutamente garantita.

Oltre alla tradizionale frutta mediterranea, inoltre, è fissa ormai la presenza di frutta esotica, che viene spesso scelta da molti consumatori nonostante, c’è da dirlo, il prezzo non sempre accessibile. Certamente i più famosi sono l’ananas, l’avocado, il mango, la papaya ed il dattero .

Ma come si caratterizzano questi frutti a livello nutrizionale, e quali sono i più ricchi in nutrienti benefici?

ananasL’ananas, probabilmente è il frutto esotico più conosciuto e molto spesso è stato considerato come un alimento in grado di bruciare i grassi. In realtà si pensa che questa proprietà è dovuta alla presenza di un enzima (la bromelina) in grado di favorire la digestione proteica. Questo enzima è piuttosto labile, in quanto non è presente nell’ananas in scatola o caramellata o cotta. Oltre agli zuccheri semplici tipici della frutta, calcio, fosforo, potassio, ferro e vitamine A e C sono presenti in buone quantità. 100 g di ananas forniscono circa 40 kcal.

avocado

L’avocado invece ha un contenuto piuttosto elevato di grassi e proteine. 100 g di questo frutto sono in grado di fornire 200 kCal. E’ molto usato per le diete vegetariane ed è ampiamente utilizzato anche per la produzione di salse (specialmente messicane). Molte sono le vitamine liposolubili (A,E,K) ed anche quelle idrosolubili (B1 e B2).

mangoOltre alle proprietà lassative, diuretiche e antibiotiche, il mango contiene grandi quantità di vitamina A e vitamina C, nonchè di calcio. Ogni 100g di prodotto forniscono circa 60 Kcal.

papayaLe caratteristiche della papaya sono molto simili a quelle del mango. Le calorie fornite sono soltanto 40 per 100 g, mentre buone sono le percentuali di vitamine A e C. Inoltre la papaina in essa contenuta favorisce la digestione. Questa proprietà si affianca ad altre tipiche della papaya (antibiotica e vermifuga).

datteroIl dattero, a differenza dei precedenti, è un frutto ad alto potere calorico, ma anche ricco in fibra, vitamine e sali minerali.

Certamente non si pretende il consumo quotidiano di questi frutti, ma si consiglia quanto meno di prenderli in considerazione, viste le loro proprietà nutritive.

xygoxen

2 persone hanno commentato

Tutta la frutta esotica ha incredibili qualità, molte di più rispetto alla normale frutta che abbiamo in Italia, poi potremmo discutere fino al 2014 sul fatto che bisogna abituare i bambini a mangiare frutta sin da bambini!

Frutta Esotica scritto il 17 settembre 2013 - 11:13 | Visit Link

Salve, beh certamente lo scopo principale dell’educazione alimentare infantile è quello di abituare gradualmente il bambino a capire ciò che, oltre ad essere buono, è anche salutare e ciò che non lo è. Certamente occorrerà fare molta attenzione alle metodologie utilizzate, per cui si suggerisce sempre di effettuare il tutto in modo giocoso e non troppo pesante. Per il resto mi rifaccio ad una frase che soleva ripetere spesso il compianto prof. Cannella che, in sintesi, diceva che occorrerebbe far conoscere ai bambini la bontà della mela e far capire loro il piacere che si prova nel mordere questo semplice ma squisito frutto.
Cordiali saluti.

andreaserra scritto il 17 settembre 2013 - 11:21 | Visit Link

Commenta questo articolo

Vuoi fare una domanda alla nutrizionista?
Vieni nel forum diete e nutrizione

I campi contrassegnati con " * " sono necessari.