Come insegnare..a mangiare?

settembre 27, 2013 | Autore: andreaserra | Scritto in: Alimentazione,Salute

Il periodo pre-adolescenziale è di fondamentale importanza per la vita di un uomo o di una donna: in questa fase, in effetti, si acquisiscono direttamente o indirettamente una moltitudine di nozioni, abitudini, ma anche aspetti caratteriali, che poi saranno fondamentali strumenti da utilizzare in futuro.

Certamente la famiglia e le scuole sono i principali responsabili in tale crescita e, per questo motivo, è necessario, a mio avviso, che l’educazione in famiglia e quella scolastica, siano il più possibile approfondite e accurate.

A mio avviso anche la maggior parte dei comportamenti alimentari tipici degli adulti sono acquisiti in questa fase pre-adolescenziale, motivo per il quale ritengo opportuno che un’educazione alimentare possa essere effettuata efficacemente già a questa età.

Naturalmente ritengo fondamentale attuare questi progetti nel modo più consono ai bambini che si hanno di fronte. Nello specifico ritengo utile, in questa fase, avvicinarli nel modo più giocoso possibile, abituandoli, in tal senso, all’idea che l’alimentazione corretta non deve essere vista in modo ostile, ma come un utile strumento in grado di farci vivere al meglio la vita.

Progetti specifici adattati ad ogni scuola o famiglia, incontri periodici e colloqui personali possono essere le modalità principali con le quali portare avanti questa idea forse apparentemente utopica ma, a mio avviso, particolarmente indicata per ampliare la coscienza alimentare dei bambini ed attuare, in questo modo, una straordinaria azione preventiva.

xygoxen

Non c'è ancora nessun commento.

Commenta questo articolo

Vuoi fare una domanda alla nutrizionista?
Vieni nel forum diete e nutrizione

I campi contrassegnati con " * " sono necessari.