Mangiare di fretta favorisce il sovrappeso?

settembre 20, 2013 | Autore: andreaserra | Scritto in: Alimentazione,Salute

A volte si ingrassa per motivi che, soltanto apparentemente ed erroneamente, si ritengono di secondaria importanza. Spesso, durante le mie visite, mi trovo a dover evidenziare errati comportamenti alimentari del paziente , noti e non.

Il mondo va di fretta e per questo motivo si pensa sempre più a quello che bisognerà fare, piuttosto che a ciò che si sta facendo in un determinato momento. L’alimentazione, ahimè, in tal senso, è uno degli aspetti più trascurati della nostra vita, e, nello specifico, la buona e sana alimentazione.

Sempre più spesso, anche a causa di motivi lavorativi o organizzativi, ci si trova a mangiare rapidissimamente i propri pasti: ma questo, a lungo andare, ci fa bene?

Molti studi sembrano testimoniare che non solo il mangiare veloce rende più difficoltosa la digestione (la masticazione è molto trascurata), ma addirittura favorisce un incremento ponderale a causa di una superiore ingestione di cibo. In effetti si è stabilito che lo stomaco, in condizioni standard, impiegherebbe circa 20 minuti a trasmettere al cervello lo stimolo di sazietà. Riuscite ad immaginare quante pietanze, e di conseguenza calorie, si possono mangiare in 20 minuti, e, per aggiunta, con un’assunzione veloce?

E’ inevitabile che talvolta i ritmi della vita ci impediscono di attuare i corretti comportamenti alimentari (e non) che in realtà vorremmo seguire; ma si consideri sempre che ciò che rappresenta una “semplificazione” adesso, potrebbe trasformarsi in una problematica a lungo termine. In tal senso è utile anche ricordare lo straordinario ruolo conviviale che l’alimentazione offre; quest’ultimo aspetto però, purtroppo, è sempre più trascurato ai giorni d’oggi.

Il problema descritto in questo articolo è solamente uno tra i tanti comportamenti alimentari errati che vengono attuati quotidianamente, senza che però ce se ne accorga. Un esperto in nutrizione, in tal senso, attraverso una minuziosa consulenza saprà certamente rilevare le eventuali controindicazioni del nostro comportamento alimentare e, sicuramente, saprà anche porvi rimedio.

xygoxen

Non c'è ancora nessun commento.

Commenta questo articolo

Vuoi fare una domanda alla nutrizionista?
Vieni nel forum diete e nutrizione

I campi contrassegnati con " * " sono necessari.